Inizio pagina - Home - Contattaci - Menu - Contenuto Pagina - Menu di Servizio

Associazione Pro Loco Faedis
 
contenuto pagina
Tu sês in: Pro Loco Faedis / Il Refosc e i Vins di Faedis

IL REFOSC E I VINS DI FAEDIS

Il Refosc al è cognossût fintremai dai timps antîcs come un vin di grande innomine. Si à la ciertece storiche che tai pascj, tra i vins dal Friûl, il Refosc al jere simpri presint insiemit ai famôs Picolit e Ramandul. I siei passâts storics a son impuartants: cualchidun al intint identificâlu cul Pucinum dal Timâf. La imperadore Livie, femine di August, e atribuì lis proprietâts di chest vin par jessi rivade a la etât di 82 agns e in buine salût.

I Romans lu clamavin ancje Racimulus Fuscus, di li che al ven fûr il non Refosc. A son notiziis che tal Jugn dal 1409 a Cividât, intun famôs gustâ di 72 pitancis, in onôr dal Pape Grivôr XII, al jere degnementri presint il Refosc che al vignive di Albane di Prepot.

Refosco di FaedisAl è documentât che tai secui passât il Refosc al jere presint tai gustâs, come te articolade cronache di Domenico Onagro dal 1762, tai riceviments riservâts ai nobii, invidâts in ocasion dai Zûcs Militârs. Altris notiziis si cjatin tai tratâts come chel di Lodovico Bertoli dal 1747 e ancje tes "Letaris familiârs" di Antoni Zanon, scritis tra il 1763 e il 1765.

Impuartants e fondamentâi moments pe storie dal Refosc a forin: la Comission di Studi istituide de Associazion Agrarie Furlane che tal 1863 e cjapà in esam plui di 700 saçs e 300 varietâts di uis dai distrets di Cervignan Cividât, Codroip, Glemone, Gardiscje, Tisane, Palme, Pordenon, Sacîl, San Denêl, San Vît, Spilimberc, Tarcint e Udin, li che e individuà 6 cualitâts di "Refoscs".

Il Congrès Enologjic Austriac, davuelt a Gurize dai 6 ai 20 di Setembar dal 1891, al indicà la diference tra il Refosc (dal pecol vert e dal peduncul ros) e il Teran de Istrie.
"L'atlant ampelografic", dal dotôr Guido Poggi, dal 1939, al ripuartà lis varietâts di vîts coltivadis in Friûl. Dal Refoscs a 'nt ricuardà trê, cun descrizions e riproduzions di raps, butui e vidiçs. A chescj a faserin seguit, tai agns plui resints, altris impuartants studis che a meterin in lûs il Refosc tai siei particolârs e il leam di cheste vît cul Friûl.

Graciis a cheste impuartante e particolâr storie, si pues afermâ cun sigurece che la vît Refosc di Faedis e sedi autoctone e che l'interès di cheste vît al è ricognossût ancje de Associazion Volontarie tra i Viticultôrs di Refosc di Faedis. I viticultôr stes a vuelin fâ vignî fûr dutis lis peculiaritât di chest vin sei sui Cuei Orientâi dal Friûl, sei sui teritoris di Faedis, Atimis, Torean e Nimis li che la vît autoctone e jere presinte di secui: il Refosc di Faedis.

Vigneti di FaedisCARATERISTICHIS DAL VIN

La vît autoctone "Refosc di Faedis" e je il prodot origjinâl e tradizionâl di un teritori che no simpri al ufrìs lis condizions otimâls pe sô coltivazion.

L'orografie culinâr, lis diviersis esposizions dai apeçaments, la estreme variabilitât des condizions climatichis e de composizion dai terens - arzile - a oblein la plante a un dificil lavôr di estrazion des sostancis nutritivis necessariis a la sô sorevivence.

Ma al è su chescj diviers elements che la vît e je rivade adore a fissâ, li che a nassin lis tantis e origjinâls sensazions organoletichis dal vin, vere espression dal teritori che a plen titul al intint rapresentâ.

Il Refosc di Faedis, metût intun grant cjaliç, si presente di colôr ros rubin, cjariât, cun clârs riflès sul colôr viole, tindint al granât cul invecjament e di buine consistence.

Al nâs al ufrìs une misture di sensazions che a van dal floreâl (viole e garoful di strie al savôr di moris di baraç e pomis di bosc); la sfumadure origjinâl, che e rapresente la sô tipicitât, e je rapresentade da la evidente mineralitât, compagnade dai nulôrs dal sot bosc, fueis bagnadis, dovis di viere bote di cjastinâr.

Sec, avonde cjalt in bocje e saurît, al esalte sensazions di frescjece e cu la presince dal so tanin lu inserissin tra i vins avonde ecuilibrâts, che ben si sposin cu la mangjative. Cuntun moderât invecjament, al fâs calâ l'aciditât e il tanin, biel che a scomencin e vignî fûr notis speziadis di foxy e cafè.

Par cure de Associazion Volontarie tra Viticultôrs dal Refosc di Faedis.